Accomodation
in Sardegna


Sardegna


Trasporti

» Autonoleggi
» Aerei
» Navi
» Treni



  La buona cucina
I primi I secondi pane salumi formaggi dolci vini liquori le ricette

Pane

Il pane al pari della pasta, è il perno dell'alimentazione sarda. A conferma di tale ruolo si segnalano ovunque nell'isola produzioni industriali ed artigianali. Ma nell'isola il pane assume anche un forte valore simbolico essendo di volta in volta, a seconda delle diverse circostanze della vita, espressione di festa o di augurio.

Ci sono i pani delle occasioni speciali, coi quali si entra nel vivo del più autentico folclore, naturalmente non si trovano in commercio, ma sono prodotti che ogni famiglia riproduce con geloso amore dalle usanze antiche.

Tra i pani sardi più conosciuti al di fuori dell'isola possiamo ricordare il pane carasau, chiamato dai forestieri carta da musica. Costituito da sottilissime sfoglie circolari croccanti, riesce a conservarsi inalterato per lungo tempo. Questo pane accompagnava il pastore durante la transumanza. Curioso osservare che se accompagnato con pomodoro e uova il pane diventa una specialità chiamata pane frattau. In commercio lo stesso pane condito con olio e sale è chiamato pane guttiau.
Altro pane conosciuto fuori dall'isola il civraxiu. E' un pane a grande forma rotonda, con crosta croccante e mollica morbida.Ottimo gustarlo dopo che ha raccolto i sughi del maialetto o dell'agnello arrosto. Da ricordare inoltre su coccoi, che nella zona del Campidano esiste nella versione di farina pregiata e in quello di semola; è un pane molto ricercato oltre che per il sapore anche per l'aspetto che cambia da zona a zona; su moddizzosu pane di forma circolare e di grande morbidezza, adattissimo per la raccolta del companatico, ovvero del formaggio e degli insaccati; le spianadas, pane di forma circolare, morbido e facile da trasportare.

 

 

© 1995 - 2016 Sardinia.net